6.3

Home
Su
1.
2.
3.
4.
5.

 

L'esplorazione della logica significa l'esplorazione d'ogni conformità a una legge. E fuori della logica tutto è accidente.

6.31    La cosiddetta legge dell'induzione non può in alcun caso essere una legge della logica, poiché è manifestamente una proposizione munita di senso. - Né perciò può essere una legge a priori.

6.32 (1)   La legge di causalità non è una legge, ma la forma d'una legge.

6.33    Noi non crediamo a priori in una legge di conservazione, ma invece conosciamo a priori la possibilità d'una forma logica.

6.34 (3)    Tutte le proposizioni come il principio di ragion sufficiente, di continuità nella natura, del minimo sforzo nella natura, etc. etc., sono tutte intuizioni a priori sulla possibile formulazione delle proposizioni della scienza.

6.35    Quantunque le macchie nella nostra immagine siano figure geometriche, nulla ovviamente la geometria può dire sopra la loro effettiva forma e posizione. Ma la rete è puramente geometrica, tutte le sue proprietà posson essere indicate a priori.

Leggi come il principio di ragion sufficiente, etc., trattano della rete, non di ciò che la rete descrive.

6.36 (3)    Se vi fosse una legge di causalità, essa potrebbe suonare: "Vi sono leggi naturali".

Ma ciò non si può certo dire: ciò mostra sé.

6.37 (5)    Una costrizione, secondo la quale una cosa debba avvenire poiché ne è avvenuta un'altra, non v'è. V'è solo una necessità logica.